Ignazio Marino si è dimesso: #caosroma

Foto dal sito dell'Espresso http://goo.gl/jwe7os
Foto dal sito dell’Espresso http://goo.gl/jwe7os

Da Facebook: nota di Pasquale Mormile su Ignazio Marino

Condivido il Pensiero di Pasquale Mormile sulle sfortunate e incredibili sorti del sindaco di Roma.
Una storia quasi grottesca, che sta sin oscurando il percorso positivo della riforma costituzionale al vaglio del Parlamento.
Parliamo al solito di inadeguatezza politica. Questo si fa quando uno non molla. Tutti contro uno e uno contro tutti, Marino, vittima e carnefice di sé stesso, ha messo in fila una serie di gaffe, che nulla hanno a che vedere con spese di rappresentanza o cavolate simili.
Sullo sfondo i problemi certamente seri di una capitale, che si appresta a breve a celebrare il Giubileo.

Una città da ricostruire, che ha nelle sue recenti vicende politiche solo classe dirigente finita veramente male da Marrazzo ad Alemanno, da cd a cs, nessuno escluso.
Certo non è responsabilità di Marino tutto quello che sta succedendo.
Abbandonare è sempre difficile ma la scelta non poteva che essere quella, proseguire non avrebbe avuto alcun senso, se non la ridicolizzazione di sé stessi e il sempre maggior accanimento degli altri. Lo chiamo l’effetto Barabba, rende l’idea, certo Marino non è Gesù ma la folla sa diventare veramente spietata in queste circostanze!

Vero è che fino ad ora non c’è e non c’è stata la presa di coscienza effettiva di un problema, che diventasse valore collettivo, per risolverlo.
Forse si aspettava che Marino se ne andasse …
Ora il tappo non c’è più e le future elezioni non porteranno sindaci con la bacchetta magica se la strategia per risollevare Roma non sarà generale e condivisa da tutti, per cambiare davvero.
Perché certo non sarà facile e ci vorrà forza costanza e molto coraggio!!! Di tutti #nessunosichiamifuori, cittadini compresi, perché quello che serve è una rivoluzione culturale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *